Google Profile “abbozza” la carta d’identità digitale

05Nov08

google

“Su internet nessuno sa che sei un cane”. Forse Google Profile si. Google, attraverso il sito Knol, ha messo a disposizione dei propri utenti un processo di verifica della propria identità digitale. La verifica servirà a coloro che vorranno garantire l’autenticità dei contenuti immessi in rete. Il servizio, per il momento disponibile solo negli Stati Uniti, avviene attraverso un sistema di riconoscimento del proprio numero di telefono o della carta di credito.

Un passo importante verso la definizione delle regole riguardo le identità digitali, forse la prima “bozza” della futura carta d’identità digitale. Sul proprio profilo, una volta concluso il processo di riconoscimento, dovrebbe apparire una dicitura verde che assicura l’autenticità del nome. Sulla pagina di Google Profile è possibile inoltre inserire informazioni attraverso strumenti come Gmail o Google Maps.

La direzione intrapresa da Google, che ha anche attivato un servizio di ricerca dei profili, sembra essere quella di “trasferire” le informazioni e le identità “reali” degli utenti sul web. Data per scontata la riservatezza di queste informazioni, non è da escludere il beneficio sia in termini di autenticità che di sicurezza. Un passo importante per rendere più “umano” e sicuro il web.

Fonte | Cnet

Foto | Flickr

Reblog this post [with Zemanta]


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: