Facebook prova un nuovo modello pubblicitario

12Nov08

facebookads

Si chiama “engagement ads”, è la nuova forma pubblicitaria lanciata da Facebook ad agosto e che sarà visibile agli inserzionisti da questo mese. Si tratta di un modello pubblicitario più partecipativo. La pubblicità potrebbe apparire a tutto schermo, giocare sull’interazione dell’utente attraverso commenti a trailer o sondaggi su prodotti e servizi. Una volta completata l’azione il messaggio verrebbe inviato a tutti i contatti, alla stregua delle applicazioni e dei quiz che spopolano tra la comunità.

Restano numerosi dubbi sulla scelta dato che è risaputa la diffidenza del web a forme di pubblicità invasiva. Gli utenti sono da sempre refrattari a forme pubblicitarie e non solo che ne rallentano l’esperienza di navigazione.

Pubblicità, come monetizzare il bacino d’utenza: queste le prerogative di Facebook per ora. Personalmente, quella di Facebook, sembra una scelta azzardata legata all’incapacità di sfruttare il volume di traffico generato. Come è emerso in questi giorni MySpace, sebbene disponga di un numero di contatti inferiori rispetto alla creatura di Mark Zuckerberg, realizza il 15,9% di incassi pubblicitari rispetto all’1,1% generato dal principale concorrente. Ma è solo un delle possibili opzioni. Per il momento la piattaforma di social network può contare su di un bacino d’utenza in grado di assorbire tentativi o scelte impopolari. La parola all’utente.

Foto | Flickr

Reblog this post [with Zemanta]



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: